sabato 9 maggio 2009

Dove c'è Balilla c'è casa...


Bentrovati!
Un Deputato del Parlamento Italiano ed esponente della Lega Nord ha proposto di "riservare" alcuni posti a sedere sui metrò di Milano ai soli Milanesi...
Forse nella sua proposta è prevista una gentile deroga per noi altri Italiani in visita nella bella città meneghina...ad ogni modo tutti quelli anche solo leggermente abbronzati se ne dovrebbero stare in piedi...
In un primo momento la notizia mi ha, ovviamente, scandalizzato...poi ho pensato al deputato in questione, al suo partito politico (??), me li sono immaginati sulle rive del Dio Po (non è una bestemmia) vestiti di verde, armati di pesanti spadoni mentre celebrano le loro origini Celtiche...insomma...roba da animazione in un villaggio turistico...
E le loro solite trovate non sono da meno.
Quindi non farò alcuna obiezione sul fatto che chiamano Roma "Ladrona" da 15 anni ma si ciucciano allegramente lo stipendio da deputati, ministri ecc proprio da Roma...
Non obbietterò che un qualunque deputato dovrebbe conoscere a memoria la Costituzione Italiana e rispettarla anzichè sputare sulla nostra bandiera e inveire contro il nostro Inno Nazionale...
Potrei andare avanti così per un giorno intero...ma non mi sembra il caso: alla fine stiamo parlando di un gruppo di comici quindi le obiezioni politiche non li riguardano.
La parola Lega però mi fa venire in mente anche chi, purtroppo, cerca di mettere in atto simili trovate.
Mi sto riferendo al nostro Europarlamentare Borghezio.
E qui ci sarebbe da dire molto...già anni fa se ne andava in giro sui treni regionali per spruzzare disinfettante sui sedili abitualmente occupati dagli sporchi negri...
La sua dialettica e mimica politica sono celeberrime...
Così come è noto, in Italia e in Europa, il suo invidiabile Curriculum:

"Nel 1993 è stato condannato a pagare una multa di 750.000 lire per violenza privata su un minore in relazione ad un episodio risalente al 1991, quando aveva trattenuto per un braccio un venditore ambulante marocchino, illegalmente in Italia, di 12 anni per consegnarlo ai carabinieri.[3]
Nel 1998 fonda insieme a Max Bastoni i Volontari Verdi, associazione vicina alla Lega Nord passata alla storia per le famosissime ronde.
Il 19 gennaio 2001 è stato aggredito su un tram in centro a Torino e colpito da uno sconosciuto, che poi è fuggito a piedi.[4]
Nel luglio del 2005, durante un intervento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi al Parlamento Europeo si è reso protagonista, insieme ad altri parlamentari della Lega Nord, di una vivace contestazione contro l'introduzione dell'euro, da lui considerata colpevole dello stato di crisi dell'economia italiana. Per questo motivo è stato fatto allontanare dall'aula.[5]
Nel luglio 2005 è stato anche condannato in via definitiva a due mesi e venti giorni di reclusione[6], commutati poi in una multa di 3.040 euro, perché responsabile dell'incendio, aggravato da finalità di discriminazione, appiccato ai pagliericci di alcuni immigrati che dormivano sotto un ponte a Torino nel luglio 2000.
La sera del 17 dicembre del 2005 balza alle cronache per un pestaggio subito in treno sulla tratta Torino-Milano per mano di un gruppo di facinorosi. Riconosciuto il parlamentare europeo in uno scompartimento, un gruppo di no-global[senza fonte] lo ha raggiunto e ha iniziato a percuoterlo minacciando di gettarlo dal treno in corsa. La tragedia è stata evitata dall'intervento di due agenti in borghese della Polizia Ferroviaria che nello scontro hanno riportato gravi contusioni[senza fonte]. Il referto medico per l'esponente leghista, emesso al momento del ricovero all'ospedale di Chivasso, riportava di una "frattura ossea nasale e trauma cervicale distrattivo" con trenta giorni di prognosi. Borghezio e i no-global avevano preso parte a due distinte manifestazioni NO-TAV in Val di Susa. I Carabinieri avevano sconsigliato in precedenza a Borghezio di salire su quel treno, considerandolo, vista la situazione, poco sicuro.[2][7][8]
A febbraio 2006 la situazione si ripete a Livorno, dove Borghezio stava tenendo un comizio organizzato dalla Lega Nord Toscana; fuori dalla sala civica si verifica un attacco congiunto di un centinaio di no-global e di frange estremiste degli ultrà livornesi respinto dalla forze dell'ordine.[2][9]
Il giorno 11 settembre 2007 l'eurodeputato leghista è stato fermato dalla polizia prima di una manifestazione contro l'Islam a Bruxelles. Borghezio racconta di essere stato malmenato, prima di essere fermato insieme a un'altra ventina di persone. In realtà i fermati sono oltre 150, compresi il leghista, il leader e il presidente del partito fiammingo di estrema destra, il Vlaams Belang, Filip Dewinter e Frank Vanhecke. Tutti i fermati sono stati caricati su furgoni con i vetri oscurati e portati al Palazzo di Giustizia. Poco dopo le 18 Borghezio ha lasciato il palazzo di giustizia di Bruxelles. La manifestazione anti-Islam era stata vietata dal comune di Bruxelles, nonostante ciò gli organizzatori (riuniti dalla sigla Stop the islamization of Europe) avevano annunciato che l'avrebbero comunque attuata.[10]
Nel 2009, nel merito di una videoinchiesta [11] di Canal+ dal titolo Europe: ascenseur pour les fachos (Europa: ascensore per i fascisti), è emersa la sua posizione sul fascismo. Borghezio è invitato a un "incontro di formazione" dal movimento neofascista francese Nissa Rebela, in quanto parlamentare europeo ed esponente politico di spicco della loro area ideologica di riferimento. Al termine del suo accorato intervento, si ferma a parlare con alcune persone, dando loro dei consigli per riconquistare il potere gradualmente, penetrando nelle istituzioni, senza però essere riconosciuti come fascisti. L'operatore riesce ad avvicinare Borghezio, che testualmente dice ad alcuni militanti:
« Bisogna rientrare nelle amministrazioni dei piccoli comuni. Dovete insistere molto sull'aspetto regionalista del movimento. Ci sono delle buone maniere per non essere etichettati come fascisti nostalgici, ma come un nuovo movimento regionale, cattolico, eccetera, ma sotto sotto rimanere gli stessi. »
(Mario Borghezio) Tratto da Wikipedia"

Ovviamente Wikipedia non è "L'Enciclopedia Libera" ma i suoi redattori appartengono al Partito Comunista Cinese...sono solo fasità, così come e falsa la lista dei reati del "Galattico" caduti in prescrizione o evitati con la solita leggina ad hoc che qui vengono riportati in maniera molto precisa.

Ad ogni modo ci fornisce un'idea del nostro sanguigno Europarlamentare.

Tuttavia Dio esiste: mi ricordo bene di quando fu aggredito in Tram a Torino perchè lessi attentamente la notizia.

Un giovane, ben vestito, del Nord e BIANCO, gli si avvicinò sul Tram chiedendogli se era l'Onorevole Borghezio: il nostro rispose di si, con orgoglio, aspettandosi probabilmente i complimenti per il suo operato...per tutta risposta il ragazzo gli scaricò un bel diretto in faccia, suonò il campanello per la fermata, scese e si allontanò tranquillamente...

Gli amici torinesi poi sicuramente avranno notizie più precise di quel fatto...

Ad ogni modo, Dio esiste...

- Vonetzel



11 commenti:

Alex ha detto...

Il miglior pugno della mia vita!






HAHAHAHA... no, non sono stato io ma se conoscessi chi è stato gli darei un premio!

Comunque fatevi due risate e leggete la dichiarazione di Borghezio sull'accaduto:

http://archiviostorico.corriere.it/2001/gennaio/20/Borghezio_insulti_pugni_sul_tram_co_0_0101201006.shtml

Faccio notare come si sia stupito che nessuno l'abbia aiutato... io sono stupito come non l'abbiano menato anche gli astanti!

E per finire... qualche foto:

http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery5226.shtml?1

Alex ha detto...

Forse non si legge il link.

Lo riscrivo.

Dichiarazione Borghezio:

http://archiviostorico.corriere.it/2001/gennaio/20/Borghezio_insulti_pugn
i_sul_tram_co_0_0101201006.shtml

Vonetzel ha detto...

AH AH AH!...
Se eri stato tu a mollargli il cazzottone sulla faccia, venivo fino a Torino solo per stringerti la mano e chiederti l'autografo...
Presidente del Consiglio uno che fa un numero così...subito!...

Paola ha detto...

Chissà può essere che nel suo corpo scorra sangue nero???
Alex terribile... hahahaha...
Scusa l'invadenza Vonetzel ma dovevo lasciare un piccolo contributo (anche se preferisco non parlare di politica) ma quando ci vuole.. ci vuole..
Ciao ti lascio una buona domenica e se ti aggrada farmi visita sei il benvenuto

Vonetzel ha detto...

Ciao Paola...
La tua non è invadenza ma una piacevole visita.
Torna pure quando vuoi...è un piacere!

Paola ha detto...

Grazie a te Vonetzel di essere passato a farmi visita mi ha fatto molto piacere e se ti va di seguirmi puoi aggiungerti ai miei lettori cosa che contraccambio volentieri sempre che non ti dispiaccia... dolce serata un abbraccio

dark0 ha detto...

quella merdaccia! non ci voleva solo un pugno, ma una sediata che gli raddrizzasse la spina dorsale! :-/

Mg2 revolution ha detto...

Un Oscar, un Nobel , un Tele Gatto, un pallone d'oro etc. a colui che ha scagliato quel pugno!

M!KA ha detto...

GRAAAAAANDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!
Grazie per questo post, che ci riunisce ancora una volta..

UomoTimorato ha detto...

Bel blog, sopratutto vedo che siamo sulla stessa lunghezza d'onda politica.
Il mitico Borghezio non merita tante righe e nemmeno il tuo tempo, fidati.
Passa da me quando ti capita.

alessio ha detto...

6 un grande !