lunedì 23 marzo 2009

Semantica Romagnola...

Bentrovati!

La Romagna è una terra ospitale, aperta e godereccia.

Tutti, nel bene e nel male, hanno passato qualche giorno di villeggiatura da queste parti, quindi penso che gli aspetti positivi di questa terra siano conosciuti ai più.

Forse però non tutti sanno che a Rimini e in Romagna si parla una lingua particolare: e non mi riferisco all'utilizzo di quelle forme dialettali cui fa riferimento De Luigi (insieme a Paolo Cananzi, comico riminese e autore,fra l'altro, del libro "La Piada nella roccia") in questo divertente video...mi riferisco a come la lingua italiana venga "modificata" dal Romagnolo a causa della sua tremenda e ancestrale tara culturale.

E i risultati possono essere molto divertenti...(se siete professori o fate parte dell'Accademia della Crusca non leggete il seguito).

PICCOLO VOCABOLARIO ROMAGNOLO-ITALIANO.

-Ah, dì.../ E' così, cosa ci vuoi fare?

-Allora?? / Ciao, come stai?...tutto bene?

-Così,vè / Sto bene,grazie.

-Cumvala? / Come va?

-Come sei messo? / Cosa stai facendo?

-Che pugnetta! / Atto masturbatorio maschile, si utilizza come esclamazione. Trad: Che noia, che palle ecc. Utilizzabile anche come aggettivo. es. Sei una bella pugnetta! Trad: sei veramente noioso!

-Che pusghetta! / Come sopra.

-Che pusghetta lunga e stretta! / Espressione rafforzativa della precedente molto utilizzata dai bagnini e dalle persone anziane.

Sborone / Bullo, persona che si vanta.

Che sborata! / Fine espressione che significa: che bella cosa! Letta a caratteri cubitali anche su giganteschi pannelli pubblicitari.

-Andare a baghina / Correre come un matto.

-Andare come una palla da schioppo / Muoversi molto velocemente.

-Andare a figa / Uscire la sera cercando di fare nuove amicizie femminili.

-Andare un pò a figa / Come sopra ma dedicando la serata anche ad altre cose.

-Altro / no,grazie. es. Oltre al prosciutto cotto vuole qualcos'altro, signora? Risposta: altro.

-A manetta / Molto velocemente.

-Baghino / Maiale,porco.

-Bigatino / Verme piccolo.

-Cusclè ?/ Che cosa è?

-Dio bò! / Dio... Tipica forma di intercalare con prolungamento temporale sulla i. es. Diiiio bò!!

-Dio pò! / Come sopra in tutte le sue possibili varianti fino ad arrivare a spaventosi moccoli di qualunque tipo.

-Putèna Madori / Puttana Mad.... Intercalare molto frequente nei bagnini.

-Kamad... / Come sopra.

-E' dietro come le palle del cane / E' molto lento.

-Il motore / Lo scooter o la moto.

-Marocchino / In senso spregiativo...qualsiasi persona residente a sud di Rimini.

-Meglio un morto in casa che un Pesarese alla porta. / Proverbio di amicizia e fratellanza con la vicina città di Pesaro. Ha comunque radici storiche poichè nell'antichità i Marchigiani erano gli Esattori delle tasse.

-Il cortello / Il coltello.

-Il semafero / Il semaforo.

-Scancellare / Cancellare.

-L'è isè / E' così.

-Testaclà (anche Testiclà ) / Che testa che ha, nel senso che sta sbagliando.

-Siamo nelle pesche / Non siamo messi bene.

-Stare come un Piccio / Stare molto bene, in un'ottima situazione.

-Stecca / Bestemmia.

-Sarai bello tè! / Non sono d'accordo con quello che lei sta dicendo.

-Quanto / Quando. es. quanto ci vediamo? Risposta: domani alle cinque.

-Figa / Ragazza, donna e qualunque essere di sesso femminile.

-E' una fatta figa / Usato anche al maschile. es. è molto furbo.

-E' una fatta fiscia / Come sopra.

-Greppi / Zone di campagna limitrofe a Rimini.

-Viene da monte Sgrippone / campagnolo, inteso in senso dispregiativo.

-Guasi / Quasi.

-Guasi guasi / Quasi quasi.

-Gabina / Cabina.

-Gabaret / Cabaret es. un cabaret di dolci.

-Grezzo come la carta vetrata / Ragazzo non molto fine.

-Gli / Gli, le...usato indifferentemente al maschile e al femminile.

-Gli è andato dentro / L'ha investito,l'ha tamponato.

-Glielo darei / Locuzione mutuata dal concetto letterario di "Donna Angelo e Amor Cortese" Trad: Farei molto volentieri l'amore con quella ragazza.

-E' già dentro / Espressione simile a quella precedente ma ancora più fine e delicata. Trad: Ho buone probabilità di fare l'amore con quella ragazza.

-L'ha avuto / Puro Stilnovismo. Espressione utilizzata al bar con gli amici per fare un garbato e signorile riferimento al fatto di essere stato a letto con una determinata ragazza...solitamente accompagnato da dovizia di particolari. Trad: ho fatto l'amore con quella ragazza

-Ha fatto un busso / Ha fatto un incidente stradale.

-Lombardone / Persona lenta di comprendonio, che rimane come uno stoccafisso.

-Fare scapuzzo, scapuzzare / Cadere. es. Ha fatto scapuzzo col motore. Trad: è caduto in moto.

-Fai basta / Smettila.

-Infiolenza / Influenza.

-In degli / Nei

-Ti fa sangue / Stai sanguinando

-Storie / Bugie, fantasie.

-Rabighino / Persona tirchia, non propensa a spendere.

-Fare Puffi / Marinare la scuola.

-Non batti pari / Qualunque cosa tu stia facendo, non la stai facendo bene.

-Patacca / Persona non molto sveglia .

-Spatacare / Cercare di mettere a posto qualcosa. es: sta spatacando con il motore. Trad: sta mettendo a punto la moto.

-Ravanare / Cercare

-Darsi una radanata / Sistemarsi, mettersi in ordine.

-Paste / Pasticcini, brioches, cornetti...qualunque cosa commestibile di sapore dolce.

-Pesto / Livido.

-Rotto / Rutto.

-Scureggia / Scorreggia.

-Sgabuzzo / Sgabuzzino

-Siamo nei rotti / Non siamo in una bella situazione.

-Stò giro / Questa volta.

-Tò dè caz / Letteralmente: togliti dal ca.... Vai via,vattene!

-Vai a far le pugnette! / Come sopra.

-Tanimodi / Ad ogni modo.

-T'arivo nei denti / Ti dò un pugno. es. Gli è arrivato nei denti. Trad. L'ha picchiato.

-T'arivo nei denti per davero / Rafforzativo dell'espressione precedente.

-U' iè / C'è

-Un' iè / Non c'è

-Fare un braccio di scimmia / Defecazione molto consistente.

Ci sono molte altre espressioni...io ho inserito quelle che mi venivano in mente, senza andare in ordine alfabetico: come potete notare, si tratta di una lingua particolarmente fine e colta!Facciamo ora un'intera frase di senso compiuto per cercare di far capire meglio questa affascinante idioma.

FRASE IN RIMINESE TIPICO

Ieri sera Brollo è andato un pò a figa con gli amici: sono usciti coi motori e, si sa, quelli non battono pari, vanno sempre a baghina... Il semafero era rosso, però hanno tirato dritto e Brollo ha scapuzzato di brutto! Ha fatto un busso grosso con la macchina di uno di Monte Sgrippone...gli faceva sangue da tutte le parti... Quello dei greppi voleva chiamare i Vigili, ma Menga, che è grezzo come la carta vetrata, ha aiutato Brollo, è andato dal greppaiolo, ha tirato due stecche,ha tirato fuori il cortello e gli ha detto : "Tò dè caz o t'arivo nei denti...Dio bò!...guarda che t'arivo per davero col cortello!!" Allora quello è salito in macchina ed è andato via come una palla da schioppo. Brollo era proprio nei rotti...meno male che è arrivata subito l'ambulanza e non si è rotto niente. Adesso ha le gambe piene di pesti, però sta come un Piccio. Ah,dì...stò giro gli è andata bene...ma quelli non battono pari, Dio bò!...

TRADUZIONE PER GLI ITALIANI

Ieri sera Briolini, detto Brollo, è uscito con gli amici perchè, fra le altre cose, volevano conoscere qualche ragazza: sono usciti con le moto e, si sa, guidano male e corrono sempre come dei matti. Il semaforo era rosso, ciònonostante sono passati lo stesso e Briolini ha fatto una brutta caduta dalla moto! Ha tamponato la macchina di un signore di un paese dell'entroterra...aveva diverse ferite e sanguinava copiosamente... Il signore proveniente dal paese dell'entroterra ci teneva a far intervenire La Polizia Municipale per far rilevare l'incidente, ma l'amico di Briolini, Mengacci, che non è un ragazzo molto fine, si è messo a discutere con il signore, ha bestemmiato,ha sfoderato un coltello e gli ha detto: " Se ne vada o la picchio!...Accidenti!...guardi che la accoltello veramente!!" Il signore allora è salito in auto e se n'è andato molto velocemente. Briolini non si trovava in una bella situazione...meno male che è arrivata subito l'ambulanza e non ha riportato alcuna frattura. Adesso ha lividi ovunque sulle gambe però si è rimesso completamente. Cosa ci vuoi fare?...Questa volta ha avuto fortuna...quelli comunque non ne fanno mai bene una, accidenti!...

- Vonetzel

10 commenti:

Alex ha detto...

Chissà perchè quando leggo certe cose mi figuro Valentino che parla con Vasco.

Vonetzel ha detto...

Ah,dì...cosa vuoi che ti dica...
Saremo grezzi come la carta vetrata,però quanto la gente ci sente parlare,facciamo da matti... siamo simpatici senza tante pugnette!...
TRADUZIONE
Si...sostanzialmente è così,sono d'accordo con te. Non avremo un modo di esprimerci particolarmente fine,tuttavia quando la gente ci sente parlare, diamo spettacolo...risultiamo simpatici proprio grazie al nostro linguaggio diretto e senza tanti fronzoli!

Alex ha detto...

Vero!
Peccato che Vanna Marchi abbia lo stesso accento...


HAHAHAH... dai che scherzo!
A me il dialetto romagnolo piace un sacco!

frufrupina ha detto...

serena notte.

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissimo...scusa per la mia permanenza,volevo ringraziarti per il tuo commento molto graditi da me e tanti miei blogger...sei una persona fantastica!buona giornata.

Anonimo ha detto...

Ricontrolla "ti fa sangue"...
Un abbraccio da Riccione
Silvia (ho scelto l'anonimo, perché la registrazione mi faceva troppe pugnette con la password)

Anonimo ha detto...

Ciao!
Ricontrolla anche "altro"... nella mia zona è usato dalle vecchie generazioni per dare importanza ad una frase appena ascoltata, col significato di "ah però..." "Miiiii" "ammazzaoh!"
Esempio:
"Il mio amico è appena arrivato da Parigi in automobile"...
"Altrooo, sarà stanco!"

clapix ha detto...

'Ti fa sangue' si usa per dire che ti piace, ti attizza e non per dire 'stai sanguinando' ;)
Per il resto uno spasso, graazie!

Unknown ha detto...

Ciao! A parte alcune inesattezze, (come va è CUMLAVA non cumvala e soprattutto spataccare non è mettere a punto ma divertirsi molto, es:mi hai fatto spataccare dal ridere) mi hai riportato a casa! Manco dalla Romagna da troppi anni e ti ho letto davvero volentieri (per quanto riguarda la volgarità poi, non è proprio un'esclusiva dei Romagnoli...) ah, si dice fata, non fatta (fata mangiata è che mangiata, fata roba è che fatto strano, etc.)

Nostalgica ha detto...

Ciao! A parte alcune inesattezze, (come va è CUMLAVA non cumvala e soprattutto spataccare non è mettere a punto ma divertirsi molto, es:mi hai fatto spataccare dal ridere) mi hai riportato a casa! Manco dalla Romagna da troppi anni e ti ho letto davvero volentieri (per quanto riguarda la volgarità poi, non è proprio un'esclusiva dei Romagnoli...) ah, si dice fata, non fatta (fata mangiata è che mangiata, fata roba è che fatto strano, etc.)