giovedì 28 maggio 2009

Billy il Fuggitivo


Bentrovati!

Tra le varie notizie scovate in Rete, oggi ne ho trovata una che ha catturato la mia curiosità: "Dopo 105 giorni di fuga, catturato Billy il Fuggitivo".
Subito mi è tornato alla memoria il film con Harrison Ford.

Ma chi è "Billy il Fuggitivo"?

Si tratta di un Neozelandese, di nome William Stewart, 47 anni, ladro gentiluomo, autore di numerosi furti con scasso e catturato dopo una caccia all'uomo durata 105 giorni.
La sua rocambolesca fuga aveva scatenato la fantasia di numerosi internauti che si erano costituiti in gruppi di suoi sostenitori su Facebook e altri Social Network: addirittura gli era stata dedicata una canzone, composta per lui dal cantante Robbie Robertson, nonchè una gamma di T-shirts con la scritta "Dov'è Billy?".
La sua notorietà esplose letteralmente quando, dopo aver rubato una cena da una cucina di campagna mentre scappava dalla Polizia, aveva inciso con un coltello sul tavolo le seguenti parole "Grazie da Billy il fuggitivo".
Una romantica dichiarazione di sfida da parte di un uomo solo contro il sistema e la tecnologia con cui veniva braccato (auto, elicotteri, telecamere).

Da quel momento era riuscito a sfuggire alla cattura in almeno sette occasioni, riuscendo sempre ad eludere qualunque posto di blocco e controllo.
In verità il povero Billy, rubava nei negozi e nelle case private non solo per mangiare ma anche per soddisfare la sua dipendenza dalle metanfetamine...tuttavia non ha mai torto un capello a nessuno.
La sua romantica fuga di ladro gentiluomo si è degnamente conclusa con una battuta da copione: "E' stato difficile prendermi", ha ricordato agli agenti che lo hanno ammanettato.

Questa storia ha il sapore di una sfida d'altri tempi...forse proprio per questo ha trovato così tante persone che parteggiavano per lui.
O forse, assuefatti come siamo a leggere di crimini efferati, stupri, pedofili e speculazioni varie sulla pelle delle persone, un ladro gentiluomo che rubava qualche panino e qualche cianfrusaglia non può non suscitare tutta la nostra simpatia.

I am sorry, Billy!...

- Vonetzel

3 commenti:

dark0 ha detto...

fossero tutti così i ladri :-)

Vele/Ivy ha detto...

E' proprio il caso di una storia vera che sembra partorita dalla penna di uno scrittore... è per questo che affascina!

Alex ha detto...

A me ricorda il film:"Prova a prendermi" a voi no?