mercoledì 15 luglio 2009

Il Bagnino è sempre il Bagnino...


Bentrovati!
Oggi su un quotidiano locale ho letto una notizia che mi ha fatto sorridere.
In vista degli imminenti Mondiali di Nuoto a Roma, lo squadrone Statunitense si allenerà nello Stadio del nuoto di Riccione.
La struttura è sicuramente di alto livello: si veda il recente record mondiale della nostra Pellegrini sui 200 sl registrato a Riccione nel marzo di quest'anno...
La struttura riccionese dunque non è nuova a grandi appuntamenti sportivi...tuttavia questa volta saranno predisposte incredibili misure di sicurezza.
Tra gli atleti del Dream Team Usa che dal 15 al 22 luglio si alleneranno nella piscina romagnola figura infatti anche il pluridecorato Michael Phelps.
Il "cannibale di Baltimora", forte dei suoi 8 ori mondiali alle ultime Olimpiadi di Pechino e già considerato come il più forte nuotatore di sempre ci farà quindi il grande onore di allenarsi in casa nostra.
Per proteggere il supercampione si è mossa pure l'Intelligence Statunitense: albergo blindato, piscina affittata e "requisita" 4 ore al giorno con tanto di Pass speciale rilasciato anche a coloro che abitualmente vi lavorano e uno stuolo di guardie del corpo degne del miglior film americano.
Un cordone di sicurezza spaventoso che impedisce a chiunque di assitere agli allenamenti "segreti" della nazionale americana.
Pare addirittura che lo stesso Phelps verrà scortato da un'auto direttamente all'interno della piscina.
La tipica rigidità delle procedure di sicurezza statunitensi però nulla ha potuto contro le regole della FIN (Federazione Italiana Nuoto).
Pare infatti che una piscina Comunale possa essere utilizzata solo in presenza del servizio di salvataggio dei Bagnini, anche se affittata e a prescindere da chi la stia utilizzando.
E la funzione dei Bagnini è quella di impedire che nessuno si affoghi.
Mi ha quindi divertito parecchio immaginare i "mostri" della Nazionale Statunitense, Phelps compreso, intenti ad allenarsi sotto lo sguardo attento dei cari vecchi salvataggio.
Che, ovviamente, vigileranno affinchè nessuno si anneghi.
Gli Americani sono gli Americani...nulla da dire...
Ma il Bagnino è sempre il Bagnino.
- Vonetzel

4 commenti:

Alex ha detto...

Già, mica vogliamo rischiare che il miglior nuotatore del mondo rischi di affogare!
Certo che una disgrazia può sempre capitare anche al migliore... chessò un crampo, un calo di zuccheri ecc.
Mi stupisco solo come tra tutto il cucuzzaro di persone che gli americani hanno messo a disposizione del dream team non ci siano dei bagnini!!!!
HAHAHAHAHA... gli italiani sono sempre italiani, ma anche gli americani non scherzano mica!!!

Spinoza ha detto...

Che palle sti americani... ma chi se li inc*la...

Vele/Ivy ha detto...

Magari Phelps si fa prendere dall'entusiasmo italico e prima degli allenamenti si trangugia una bella teglia di lasagne... allora sì che serviranno i bagnini a soccorrerlo in piscina!

Vonetzel ha detto...

@Alex:gli Americani sicuramente hanno bagnini (no...non David Hasselhoff,Pamela Anderson & Co),solo che nelle piscine Italiane possono vigilare soltanto quelli in possesso del brevetto di salvataggio Italiano.
Quindi Phelps e gli altri atleti,compresi i capoccia della Nazionale Usa,nulla hanno potuto...
E mi fa ridere pensare che si alleneranno sotto lo sguardo vigile dei vari Loris,Denis,Mario locali!...
@Spinoza:hai proprio ragione:arrivano loro e sembra che il mondo si debba fermare!
@Vele:purtroppo per lui non credo potrà mangiarsi lasagne e altri manicaretti:sarà sicuramente controllato dal suo Staff a livello di alimentazione e dovrà continuare a mangiare porcate americane.