martedì 5 maggio 2009

Vi ricordate Paolo e Francesca?...


Bentrovati!
Probabilmente una delle pagine più celebri dell'intera letteratura italiana riguarda la storia di Paolo e Francesca.
Il Sommo Poeta ha infatti celebrato la storia degli sfortunati amanti nel canto V dell' Inferno, regalandoci i seguenti, immortali versi: "Amor, ch'a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m'abbandona."

La storia la conoscete tutti: le due famiglie allora più potenti della Romagna, i Da Polenta e i Malatesta, decisero di sancire la loro alleanza obbligando la bella e giovane Francesca a sposare Gianciotto Malatesta, rude condottiero, più anziano e storpio.
Francesca si innamorò di Paolo, l'aitante e giovane fratello del marito.
Sorpresi da Gianciotto,vennero da questi brutalmente uccisi.
Sembra che luogo del duplice omicidio sia stato il castello di Gradara, anche se non ci sono certezze dal punto di vista storico.
Rimane comunque una delle vicende d'amore più famose della nostra letteratura.

E pensare che questa struggente storia d'amore si sia svolta in Romagna mi lascia alquanto perplesso, vedendo come viene considerato oggi l'amore da queste parti...
Abito a Rimini sin da quando ero piccolo...la scuola, le amicizie...la considero la mia città...tuttavia, il fatto di non essere Riminese e di aver ricevuto un'educazione diversa da quella di molti dei miei concittadini non mi ha mai permesso di abbracciare la classica filosofia di vita Riminese.
Tale filosofia di vita si fonda su tre principi: 1) donne 2) mare 3) piada.

Sto chiaramente estremizzando e generalizzando: Rimini è una città di 150 mila abitanti...molti Riminesi quindi hanno una vita più che normale...molti altri però continuano a vivere nel mito del bagnino donnaiolo, nel mito delle turiste da conquistare, nella gara estiva fra chi ne conquista di più...
E la cosa non riguarda solo i ragazzi giovani, giustificati dalle tante occasioni e dal testosterone che incalza...questa "fissa" riguarda anche gli uomini sposati, quelli non più giovani...
Insomma...se Fellini ha ambientato il film "I Vitelloni" qui, un motivo ci sarà...
E in fondo, anche la storia di Paolo e Francesca è la storia di un adulterio, benchè motivato dall'amore e con dinamiche tutte sue...

Lungi da me quindi l'idea di fare qualunque pistolotto moralistico: ognuno fa quello che vuole.
Vi assicuro però che, a lungo andare, questa continua pulsione, questo argomento che tende a monopolizzare qualunque conversazione diventa pesante se si hanno convinzioni diverse.
Sentire sempre parlare di donne, di turiste, di "far legna" come si dice qui riferendosi alle numerose conquiste estive mi ha sempre disturbato...così come mi ha sempre disturbato il fatto che queste conquiste non abbiano nulla a che vedere con l'amore...si tratta di puro sport...
Mi ha sempre disturbato anche vedere colleghi di lavoro che preferivano andare a caccia di donne anzichè trascorrere la serata con moglie e figli...
Ma forse sono io che sono "all'antica" e penso che parole come amore e fedeltà debbano avere un significato...altrimenti per cosa si vive?...
Del resto il mio pensiero è molto semplice: se la vita di un uomo si deve ridurre solo al sesso e alle continue conquiste di cui parlare con dovizia di particolari nel solito bar, beh...sparatemi pure un colpo alla nuca!

A testimonianza di come questa "fissa" monopolizza e permea gran parte della società riminese e romagnola in generale, vi lascio con un fantastico video di Gianni Drudi.
Cantautore romagnolo, è diventato famoso anni fa perchè bersagliato dalla Gialappa's Band nella trasmissione "Mai dire Tv": il suo tormentone più famoso è "Fiki fiki".
Il resto della sua produzione è, ovviamente e a testimonianza di quel che dicevo prima, a senso unico..."Mr Bagnino", "Viva la Gnocca!", "Tiramisù la banana col bacio" e "L'oroscopata" sono solo alcuni dei successi di questo sensibile cantautore.
Che qui, ovviamente, ha il suo terreno d'elezione...
Vi lascio con la canzone "L'uccello"...e fate attenzione al testo.




Roba da matti!...

- Vonetzel

15 commenti:

Pupottina ha detto...

e chi se li dimentica? impossibile non credere ad un amore così forte... oltre ogni cosa... l'adulterio c'è stato soltanto perché lei aveva sposato il fratello sbagliato.....
ricordo anche Gianni Drudi che è tremendo e fa canzoni per ridere non da prendere in considerazione come il manuale della vita perfetta....

buona serata

dark0 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dark0 ha detto...

l'amore è una cosa seria

gianni drudi? non esiste

dark0 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dark0 ha detto...

comunque senza sembrare un "talebano dell'amore" questo tuo post è molto bello e foriero di ispirazione per il mio blog, io credo che voi romagnoli abbiate due bellissime anime dentro, l'anima allegra, è l'anima romantica
insomma per farla breve
avete un cuore grande quanto il vostro sorriso, e sapete donare tanto nel ridere e tanto nell'amare.
arrivederci

dark0 ha detto...

fuuu oggi non è proprio giornata per me, a postare commenti :-/

Vonetzel ha detto...

Ciao pupottina e grazie della visita. Sei sempre benvenuta!
@Dark0: grazie del complimento.
Sicuramente i romagnoli sono un popolo solare e allegro...
E forse questa eccessiva passione per le donne fa parte della loro natura,come è giusto che sia...
A lungo andare però,vivendoci insieme,ti assicuro che stanca sentire parlare sempre di donne...insomma...nella vita c'è e ci dovrebbe essere anche altro!...

dark0 ha detto...

i videogiochi ecco cosa manca!
non ho mai tempo per dedicarmi a essi:-(

Alex ha detto...

Tale filosofia di vita si fonda su tre principi: 1) donne 2) mare 3) piada.

HAHAHAHAHAHAHAHA... numero 1!!!!!

Alex ha detto...

"Un romagnolo per la patacca si disfa!".

http://www.youtube.com/watch?v=JiSqgpYfz4k

M!KA ha detto...

"hey! ci stai? fiki-fiki con me! facciamo fiki-fiki insieme! ah!ah!"
l'estate scorsa io e MG2 abbiamo riso alla stragrande con questa canzone!! cmq è vero la storia di rimini, sai?
ci sono stata qualche giorno fa per un meeting di preghiera, e andando in giro, la sera per un gelato, a chi più si girava, offriva, invitava.. hanno il "macho man" nel cervello, questi qua! sempre con affetto, un saluto!

Mg2 revolution ha detto...

Che tra l'altro Il buon Vasco (lo odio) ha scopiazzato un pò da Fiki fiki la canzone dell estate scorso, ti invito a confrontarle!
Riguardo alla conquista delle donne come sport concordo con te, non mi è mai piaciuto fare il buffone per fare la conta di quante donne mi cadono ai piedi!

Vele/Ivy ha detto...

Ahahahaaahh, Fiki Fiki! Era troppo ridicolo!
Comunque secondo me è questione di carattere... c'è chi è portato all'amore e chi invece non riesce a stare con una sola persona, e passa la vita saltando da una conquista all'altra. Ovviamente quello che ci auguriamo tutte/i è di incontrare una persona che ci dia tutta la sua tenerezza e fedeltà. Però certe donne proprio non riescono ad evitare i vitelloni!

Vonetzel ha detto...

@Dark0:è vero...pur io non ho mai tempo per le cose che mi interessano...
@Alex:ho visto il video e mi sono divertito...del resto qui Giacobazzi lo conosciamo dai primi anni '90...lui fa la parodia del Romagnolo,ma pensa che qui c'è gente che parla così normalmente...
@M!KA:si,è vero...questi sono stati i giorni in cui si svolge "Rinnovamento"...solo che ora credo lo facciano nella Fiera nuova...sei stata testimone dei "calori" dei miei concittani...e poi sicuramente avrai pernottato in qualche albergo sul mare e fatto la passeggiata serale lì...se andavi in qualche locale era decisamente peggio!...
@Mg2: concordo su tutto...Vasco compreso...
@Vele:il carattere conta sicuramente molto...ma ho amici che non hanno un carattere "forte" e alla fine si sono piegati alla continua conquista perchè si deve fare,o meglio,se non lo fai sei quello "strano" per non dire altro...
Tutti ci auguriamo di avere una persona fedele e innamorata di noi al nostro fianco...però ti assicuro che per ogni donnaiolo esiste una donna in cerca di avventure...
Se poi è in vacanza con amiche e con il marito a casa...

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissimo,questa canzone è simpatica ricordo che la canticchiavo per ridere...Serena serata.